voli per le hawaii

Voli per le Hawaii: come arrivare

Per raggiungere l’arcipelago delle Hawaii, che ci aspetta a braccia aperte nel bel mezzo del Pacifico, il mezzo di trasporto d’elezione è l’aereo.

Si impiega tanto per arrivare? Eh sì.

Quante ore di volo sono necessarie per arrivare alle Hawaii

Queste sono suppergiù le ore di volo necessarie, partendo da diverse città del mondo:

  • Londra – Honolulu: dalle 17 ore e ½ alle 24 ore (voli con uno o più scali)
  • New York – Honolulu: dalle 11 ore e ½ (diretto) alle 14 ore e ½ (con uno scalo)
  • Los Angeles – Honolulu: dalle 6 ore e un quarto (diretto) a quasi 9 ore (con uno scalo)
  • Tokyo – Honolulu: dalle 6 ore e 40 minuti (diretto) a quasi 9 ore e ½ (con uno scalo)
  • Roma – Honolulu: dalle 22 ore fino a un giorno e 3 ore (con uno o più scali. Vietato spaventarsi: la bellezza delle Hawaii ripagherà la fatica del viaggio!)

Vediamo insieme come raggiungere le Hawaii, partendo dall’Italia oppure direttamente dagli USA.

Voli dall’Italia

Un lunghissimo volo diretto dall’Italia per le Hawaii non c’è! Rassegniamoci.

Le diverse possibilità prevedono uno scalo, due, o addirittura più di due (soluzione, quest’ultima, piuttosto stancante).

Questo vale, naturalmente, sia per il viaggio di andata che per quello di ritorno.

Italia-Hawaii con uno scalo

Nella maggior parte dei casi, partendo dall’Italia si effettua il primo volo verso ovest per raggiungere una delle seguenti destinazioni:

– West Coast, ossia la parte occidentale degli USA (per esempio, si può atterrare a Los Angeles, San Francisco, Seattle);

Canada (Vancouver o Toronto).

Dopo il primo scalo si riparte per le Hawaii.

Un’altra possibilità mono-scalo consiste nello scegliere di volare dall’Italia verso est, atterrando in una destinazione orientale (come Tokyo, Seoul, Manila, Hong Kong, Pechino, Taipei , ecc.), dalla quale poi ripartire verso le Hawaii.

Italia-Hawaii con due scali

Si parte dall’Italia per fare il primo scalo in una delle maggiori destinazioni europee (per esempio Francoforte, Londra, Parigi, Madrid); il secondo volo sarà fino a USA o Canada, e il terzo vi porterà alle Hawaii. Il percorso con scalo in Europa è piuttosto gettonato.

Oppure, partendo dall’Italia i due scali possono essere entrambi in America. La combinazione è la seguente:

Primo volo dall’Italia alla East Coast degli Usa; secondo dalla East Coast alla West Coast degli USA; infine, dalla West Coast alle Hawaii.

Voli dagli USA

I voli dagli Stati Uniti alle Hawaii sono davvero numerosi, come è giusto che sia!

Infatti, se pur non confinanti con il territorio statunitense le Hawaii ne fanno parte, essendo il più giovane degli stati americani. Il cinquantesimo, per l’esattezza.

Tra le compagnie aeree americane che effettuano voli domestici da e per le Hawaii spiccano Hawaiian Airlines, United Airlines, American Airlines, Delta Air Lines, Alaska e la low cost JetBlue Airways.

Sia dall’ovest che dall’est americano sono disponibili voli diretti, il più delle volte con destinazione Honolulu.

Per esempio, esiste un volo che da New York vi porta direttamente alle Hawaii?

Sì, esiste. Molto allettante: dalla Grande Mela al paradiso senza soste!

Naturalmente, dalla parte orientale degli USA partono anche voli non diretti, che permettono di risparmiare un po’: in questo caso si farà scalo nella West Coast prima di arrivare alle Hawaii.

Con tutta questa scelta di voli, e se disponete di tempo e risorse, potreste anche assecondare l’idea di  organizzare un perfetto viaggio esteso Hawaii + USA, dividendo il vostro tempo, per esempio, tra le isole di Oahu e Maui e la mitica California.

Gli aeroporti delle Hawaii

Aeroporto di Honolulu
Aeroporto di Honolulu

Le otto principali isole delle Hawaii sono servite da un buon numero di aeroporti:

  • La Big Island (isola di Hawaii) è servita principalmente da due aeroporti internazionali: quello di Hilo, Kahului Airport, e l’aeroporto di Kailua, Ellison Onizuka Kona International Airport at Keahole.
  • Nell’isola di Kauai si trova il piccolo aeroporto di Lihue (Lihue Airport), molto particolare essendo per lo più senza mura e all’aria aperta, che gestisce anche tratte internazionali.
  • L’isola di Lanai è priva di aeroporti internazionali, ma il suo Lanai Airport gestisce i collegamenti con Honolulu.
  • Nell’isola di Niihau non ci sono aeroporti (così come, d’altra parte, non ci sono hotel, ristoranti, ne’ corrente elettrica). Un’alternativa per raggiungere l’isola, sempre in volo: un tour in elicottero.
  • Il Molokai Airport, o Hoolehua Airport, è l’aeroporto che nell’isola di Molokai gestisce i collegamenti con le altre isole.
  • Nessun aeroporto nella piccolissima isola di Kahoolawe.

Come trovare un volo economico

Per quanto riguarda l’acquisto dei voli per le Hawaii, la tempestività è la migliore amica del risparmio.

Difficilmente, infatti, potrete trovare on line le ambitissime offerte last minute.

Al contrario: anche prenotando pochi mesi prima della partenza i prezzi possono risultare eccessivi.

Considerando quindi che – salvo felici eccezioni – una vacanza alle Hawaii di solito non si improvvisa, e che i voli aerei per andare e tornare saranno uno degli elementi più costosi del viaggio, optare per una prenotazione “first minute” è la scelta migliore.

Senza acquistare, però, i primi biglietti che capitano.

È consigliabile, infatti, un minimo di monitoraggio delle proposte di volo delle tante compagnie che volano fino alle Hawaii, sulla base del tragitto aereo che pensate di effettuare dall’Italia (per esempio, spesso i voli dall’aeroporto internazionale di Los Angeles hanno buone tariffe).

Impostare su Skyscanner le notifiche, per ricevere segnalazione delle variazioni di prezzo delle tratte che avete adocchiato, può essere molto utile, così come possono esserlo i suggerimenti di questi portali sulle date di partenza più economiche (sempre che le vostre date di partenza possano essere flessibili).

Di solito le tariffe aeree più vantaggiose si trovano per metà settimana, nei giorni di martedì, mercoledì e giovedì. Più costosi i voli di lunedì e venerdì e ancora più alti i prezzi nel fine settimana.

Qual è il periodo più economico per andare

Il periodo più economico per un viaggio alle Hawaii è quello della bassa stagione turistica, che va

da aprile alla prima metà di giugno

e

da settembre alla prima metà di dicembre.

Possiamo raccomandare i mesi di maggio e ottobre, che di solito non riservano brutte sorprese!

Durante l’alta stagione (dalla seconda metà di dicembre a febbraio e da metà giugno a fine agosto) purtroppo i prezzi salgono, anche parecchio.

Particolarmente costosi, per viaggiare, sono la seconda metà di giugno, tutto luglio e la seconda metà di dicembre, quest’ultima amata particolarmente dai turisti statunitensi, in fuga dal freddo delle loro parti.

 

Quanto hai trovato utile questo articolo?

1 stella2 stelle3 stelle4 stelle5 stelle (Lascia un voto per prima/o)
Loading...
   

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.